fbpx
Dona

9 Dicembre 2023

EmailTwitterFacebookWhatsApp

10 mosse per un’Italia meno corrotta

di The Good Lobby Italia

Oggi, 9 dicembre, ricorre la Giornata Internazionale contro la Corruzione, istituita nel 2003 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per promuovere la prevenzione e il contrasto di questo crimine. 

Come riportato dalle ultime classifiche di Transparency International sulla percezione della corruzione, l’Italia di anno in anno ha fatto numerosi progressi. Ciononostante, resta ancora sotto la media rispetto agli altri Paesi dell’Unione Europea, posizionandosi al 17esimo posto su 27. In Italia, purtroppo, la corruzione, endemica e ben radicata nella nostra società, viene agevolata da leggi opache e frammentarie, quando non del tutto assenti. 

Sapevate, per esempio, che nel 2014 il governo Letta, complice una certa retorica di indignazione per lo “spreco” di denaro pubblico, ha abolito i finanziamenti pubblici ai partiti?

“Meglio così”, penseranno alcuni. Il risultato, tuttavia, non è stato dei migliori. La politica, ormai sempre a “caccia” di soldi per organizzare campagne elettorali, convegni ed eventi, è finita per accettarli da chiunque, spesso in cambio di “favori” (gare d’appalto, norme ad hoc e chi più ne ha più ne metta). 

Per citarne uno: nel 2022 l’allora tesoriere della Lega, Giulio Centemero, è stato condannato per finanziamento illecito. Aveva infatti ricevuto denaro sia dal costruttore romano Luca Parnasi e sia da Esselunga e, in entrambi gli episodi, i soldi erano stati fatti passare da “Più Voci”, associazione creata ad hoc per veicolare i soldi al partito. 

Parleremo anche del Ponte sullo Stretto e di quanto la realizzazione di questa infrastruttura sia esposta al rischio di infiltrazioni da parte della criminalità organizzata e possibili episodi corruttivi, soprattutto in seguito ad alcune recenti iniziative del governo Meloni, per esempio lo svuotamento delle misure del Codice degli Appalti. E a dirlo non siamo solo noi, ma l’Autorità Nazionale Anticorruzione, la Procura Nazionale Antimafia e numerose altre associazioni. 

Questi sono solo alcuni casi. Nel corso delle prossime settimane pubblicheremo video e post sul nostro sito e i nostri canali social con esempi concreti e spesso lampanti di quanto la corruzione sia dannosa per la nostra società. 

Noi ci siamo sempre impegnati nella lotta alla corruzione e a tutto ciò che la rende possibile, prima come Riparte il Futuro e, dal 2019, come The Good Lobby Italia. Tra le varie iniziative, nel 2020 abbiamo pubblicato “10 mosse per un’Italia meno corrotta”, un report per individuare gli aspetti legislativi più carenti e, di conseguenza, i settori più esposti ai fenomeni corruttivi nel nostro Paese. 

A distanza di 3 anni abbiamo deciso di tirare le somme di ciò che abbiamo ottenuto e ciò che resta da fare per raggiungere il nostro obiettivo: una società equa, trasparente e quanto più libera dalla corruzione. Per farlo abbiamo pubblicato una versione aggiornata del nostro report. Per leggerlo basta andare cliccare qui