Dona

Evento > Mix The Bubbles

L’Europa dei popoli è oltre le frontiere – Online Workshop

17 Maggio 2022

EmailTwitterFacebookWhatsApp

Partecipa al workshop online sul tema delle Politiche Migratorie in Europa, parte del progetto Mix the Bubbles

Iscriviti al workshop online

Prenota gratuitamente il tuo posto

17 Maggio 2022

Ci siamo più volte detti che “ne saremmo usciti migliori” ma dopo due anni e mezzo di crisi pandemica mondiale ne siamo ancora convinti? E possiamo dire lo stesso delle nostre istituzioni?

 

Grazie anche alla pandemia ci siamo accorti che siamo immersi in bolle (o filter bubbles) che ci espongono a idee e notizie in linea solo con il nostro punto di vista e questo ci spinge verso interpretazioni sempre più parziali dei fenomeni globali e delle politiche pubbliche realizzate dalle nostre istituzioni.

Queste bolle investono in particolare temi importanti che ci toccano da vicino – la crisi climatica e quella migratoria, la salute, il mondo del lavoro,  – polarizzando le opinioni e riducendo la possibilità di confronto e crescita.

Anche tu, come noi, sei stanco della tua bolla? Se la risposta è sì, sei nel posto giusto. Questo workshop infatti è parte del progetto Mix The Bubbles, che ha lo scopo di favorire l’incontro di gruppi o bolle con idee diverse sulle grandi tematiche che ci stanno a cuore. 

Questo workshop si focalizza su come cambiare le Politiche Migratorie in Europa, da molto tempo oggetto di discussione nei dibattuti politici e pubblici, e ora più che mai fondamentali per affrontare la crisi umanitaria scaturita dal conflitto Russo in Ucraina. Parleremo delle politiche esistenti e di cosa di può fare per cambiarle in meglio in compagnia di Rossella Vignola, project manager presso Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa.

 

Immagineremo quindi di dare il nostro piccolo contributo alle future politiche pubbliche europee, riflettendo su come migliorare quelle attuali e proponendo nuove iniziative legislative dal basso in favore della’accoglienza.

Le proposte ideate insieme verranno caricate su una piattaforma e valutate da alcuni esperti del tema. Una volta che tutte le proposte saranno finalizzate la piattaforma sarà aperta al pubblico europeo in modo che tutti possano votare la proposta che più gli piace.

 

I creatori delle proposte più votate saranno selezionati per vincere un viaggio di due giorni per partecipare all’evento finale del progetto!

Il workshop è parte del progetto Mix The Bubbles, finanziato dalla Commissione Europea, e in collaborazione con il progetto Il Parlamento dei diritti, 3ª edizione”, co-finanziato dall’Unione Europea

Rossella Vignola

Project manager presso Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa, con un background di ricerca su società civile, attivismo e partecipazione, migrazioni. Con lo sguardo sempre rivolto alla dimensione transnazionale e alle politiche europee e un'attenzione costante alla divulgazione della ricerca per portarla fuori dall'accademia, dentro la società. Nell’ambito del progetto “Winning the Narratives” ha curato la serie di mappature locali “Riprendersi gli spazi, costruire nuove narrazioni”.

website facebook twitter

14:30-18:00

Come si cambiano le politiche migratorie in Europa?

Con Rossella Vignola

Evento gratuito

Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa

Milioni di persone stanno fuggendo dall'Ucraina a causa della guerra. Il 4 marzo 2022 l'UE ha deciso di attivare per la prima volta nella sua storia il regime di protezione temporanea. L'obiettivo è alleviare la pressione sui sistemi nazionali di asilo e consentire agli sfollati di godere di diritti armonizzati in tutta l'UE. Tuttavia questa è una soluzione temporanea, un meccanismo di emergenza applicabile nei casi di afflussi massicci di sfollati. L’attivazione di questo strumento eccezionale si è resa necessaria a causa di politiche migratorie fortemente discusse e spesso non rispettate dai paesi dell’Unione: la normativa europea attualmente in vigore è il Trattato di Dublino che risale al 1990, ma ad oggi questa Convenzione non riesce a garantire una ripartizione equa dei migranti tra tutti i Paesi europei ed è stata contestata per molte altre ragioni. Dopo la crisi migratoria che ha investito l’Europa e che ha infiammato i dibattiti pubblici fino allo scoppio della pandemia, e la nuova crisi umanitaria scaturita dal conflitto Russo in Ucraina, è necessario che le Istituzioni Europee lavorino per definire una politica migratoria europea efficace, umanitaria e sicura: fondamentale è il contributo dei cittadini che possono contribuire con idee, proposte e soluzioni basate sull’esperienza diretta di convivenza e integrazione.