Dona

Commissione UE: grazie a noi annunciata la revisione delle regole etiche

EP Plenary session – State of the Union

Bruxelles, 15 gennaio – The Good Lobby ottiene un grande risultato. Nella giornata di ieri, 14 gennaio, la Commissione Europea ha annunciato che rinnoverà le regole etiche previste per i suoi membri che intendono partecipare a campagne politiche.

Il tutto nasce dal reclamo presentato il 7 luglio dello scorso anno da The Good Lobby contro la Presidente della Commissione europea von der Leyen per aver interferito nelle elezioni parlamentari croate, in piena violazione del Codice di Condotta dei Commissari UE.

“Questo impegno è lodevole e va accolto con favore – ha affermato il Professor Alberto Alemanno, fondatore di The Good Lobby – ma il vero nocciolo della questione sta nel modo in cui queste linee guida sono -e saranno- applicate. Dal momento che l’applicazione del Codice di Condotta è affidata alla Commissione stessa e in particolare alla sua Presidente, è evidente che la stessa impostazione della sua struttura etica non è in grado di garantire un meccanismo di controllo indipendente, aperto ed efficace sul comportamento dei Commissari”.

In base all’attuale codice di condotta in vigore nell’Unione Europea i Commissari devono astenersi dal fare dichiarazioni pubbliche o interventi a nome di qualsiasi partito politico – di cui sono membri- a meno che non richiedano l’esplicita autorizzazione al Presidente della Commissione. Lo scopo è quello di prevenire potenziali conflitti d’interesse tra gli alleati politici nazionali che sostengono il Commissario e il suo dovere a far rispettare gli obblighi dell’UE nei confronti degli Stati membri.

L’inadeguatezza del comportamento tenuto dalla von der Leyen in occasione della campagna elettorale croata del 2020 si dimostra ancora più grave tenuto conto che la sua figura è sia giudice che parte giudicata. Da qui la necessità di istituire urgentemente un Comitato etico indipendente comune a tutte le istituzioni dell’UE. 

La Presidente della Commissione UE ha incaricato la Vicepresidente Vera Jourova di progettare e accrescere questo organismo.

The Good Lobby, nella persona del suo fondatore Alberto Alemanno, lo scorso 13 gennaio ha presentato al Parlamento Europeo uno studio giuridico – commissionato dallo stesso Parlamento – che illustra come l’UE potrebbe istituire questo Comitato Etico Indipendente. La Commissaria Jourova ha confermato, in occasione della presentazione dello studio, la volontà di istituire il Comitato nel corso di quest’anno.