Dona

Evento > Mobilitazione

Piazza FuoriSede – In piazza per il voto ai fuorisede

20 Ottobre 2021 in Roma

EmailTwitterFacebookWhatsApp

La democrazia non può essere un ostacolo insormontabile!

Partecipa alla mobilitazione

20 Ottobre 2021 in Roma

Perché scendiamo in piazza?

Il 20 ottobre le organizzazioni che compongono la Rete Voto Sano da Lontano scenderanno in piazza dei Santi Apostoli a Roma dalle 17:30 in poi per manifestare per il diritto di voto dei quasi 3 milioni di fuorisede italiani.

Protesteremo per chiedere soluzioni rapide, tra l’altro già al vaglio del Parlamento, perché è assurdo che l’Italia sia l’unico paese dell’Unione Europea, insieme a Malta e Cipro, dove ai cittadini in mobilità non è consentito esprimere il proprio voto in un Comune diverso da quello di residenza. Questo deficit democratico si traduce in centinaia di migliaia di voti persi ad ogni tornata elettorale, perché spesso per i fuorisede risulta impossibile affrontare lunghi e costosi viaggi per recarsi alle urne.

Un problema che si è manifestato in maniera eclatante anche alle ultime elezioni amministrative che si sono tenute in molti Comuni e nella Regione Calabria, in cui l’assenteismo ai seggi è risultato il partito di maggioranza, arrivando a far totalizzare un 45% di emorragia democratica.

All’evento parteciperà anche il Presidente della Commissione Affari Costituzionali Giuseppe Brescia, Luigi Chiapparino, presidente del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari e Maria Cristina Pisani, presidente del Consiglio Nazionale Giovani. Sono stati inoltre invitati tutti i parlamentari in carica per un confronto sul tema.

I fuorisede sono 3 milioni e i loro voti possono rappresentare l’ago della bilancia, specialmente nel Meridione, per selezionare una nuova classe politica in grado di scardinare le politiche clientelari che in decenni si sono cristallizzate sui territori. Il voto dei fuorisede rappresenta un rinnovamento per la politica meridionale che deve potersi esprimere. 

Questo è ancora più importante ora che arriveranno milioni di euro destinati ad essere investiti in progetti, riforme, opere, piani del PNRR, a beneficio della “next generation”. A gestire quei fondi, a decidere  su cosa investire, saranno gli amministratori, quelli in carica, quelli appena eletti e quelli che verranno eletti nel 2022, quando si andrà nuovamente al voto in molte città e nella Regione Sicilia. I cittadini e le cittadine fuorisede fanno parte di quella next generation: scenderemo in piazza perché è giusto che anche loro partecipino alla scelta, votando, chi, in potenza, potrà decidere del loro futuro.

Dove?

Piazza dei Santi Apostoli, Roma