20 Aprile 2020

EmailTwitterFacebookWhatsApp

Lettera aperta ai Presidenti di Regione: sui tamponi serve trasparenza

di The Good Lobby

Oggi insieme ad altre importanti organizzazioni della società civile abbiamo scritto a tutti i presidenti di Regione per chiedere che venga fatta finalmente chiarezza su un dato essenziale per potere valutare e  affrontare la crisi sanitaria che stiamo vivendo: il numero dei tamponi effettuati alla popolazione, e in particolare quelli sul personale ospedaliero

 

Ecco il testo della lettera

Dopo oltre un mese e mezzo di blocco quasi totale del Paese, crediamo sia necessario permettere alle organizzazioni della società civile, ai giornalisti che quotidianamente cercano di informare in maniera indipendente e imparziale i cittadini, ai ricercatori, di avere accesso a dati di particolare importanza per la lettura della reale situazione che stiamo vivendo.

Ci riferiamo in particolare ai dati disaggregati sui tamponi effettuati dalle Regioni italiane, contenenti le informazioni su data ricevimento, sesso, fascia di età (come fatto dall’ISS), comune di domicilio, se il paziente è vivo o deceduto al momento del test e se si tratta del suo primo tampone. 

Sarebbe inoltre importante avere il dato, anche aggregato, sul numero di tamponi eseguiti al personale sanitario e ad altre categorie di cittadini.

Le organizzazioni firmatarie di questa lettera credono infatti che sia arrivato il momento per una “Fase 2” anche in termini di trasparenza: maggiori informazioni verranno rese disponibili, maggiore sarà la possibilità di lettura della situazione. Rendere pubblici i dati previene inoltre il rischio che gli stessi diventino merce di scambio e oggetto di vendita a privati interessati.

Questa lettera aperta indirizzata a Lei e ai suoi colleghi Presidenti di Regione non intende portare una critica a quanto fatto fino ad ora, ma spronare i governi e le amministrazioni territoriali ad una maggiore apertura nei confronti di quella società civile che si è sempre adoperata per collaborare fattivamente con le istituzioni nell’interesse della cittadinanza.

Chiediamo dunque che siano resi disponibili al più presto in formato machine readable e aperto i dati relativi ai tamponi eseguiti nella Sua Regione, ovviamente anonimizzati, ma con il massimo grado di dettaglio.

The Good Lobby, On Data,Transparency International, Scienza in Rete, Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights, Cittadini reattivi, React, Info.nodes