15 Luglio 2020

EmailTwitterFacebookWhatsApp

Training con Patagonia per un nuovo attivismo ecologico

di Mattia Anzaldi

Se ancora ci fosse stato bisogno di segnali, l’emergenza pandemica che ha investito le nostre società dall’inizio del 2020 ci mostra ancora una volta come occorra ripensare profondamente il rapporto che abbiamo con la natura e il mondo circostante.
È sempre più chiaro che l’approccio al tema ecologico e a problemi quali la qualità dell’aria, l’inquinamento dei fiumi o lo scioglimento dei ghiacciai, non può prescindere da un nuovo pensiero sistemico capace di ridisegnare i modelli economici e di convivenza che regolano la nostra presenza e il nostro sviluppo culturale e tecnologico.

È con questa consapevolezza che in piena quarantena abbiamo sviluppato e realizzato insieme a Patagonia  un percorso di formazione online rivolto alla “Enviro community” di una delle B-Corp* più attive al mondo nella promozione della cultura della sostenibilità e della responsabilità sociale d’impresa. L’attenzione del brand allo sviluppo delle comunità e dell’attivismo ambientalista ha permesso a Patagonia di costruire nel tempo una rete di grandi e piccole associazioni impegnate quotidianamente in campagne e di sensibilizzazione sulle tematiche ecologiche.

 

A loro è stato rivolto il primo “Enviro Community Workshop“, un percorso di formazione in 9 ore volto a favorire le collaborazioni e potenziare le azioni messe in campo dalla rete, in particolare sulle tematiche dell’advocacy, del lobbying civico e del community organizing.
Un training in cui The Good Lobby ha portato la propria esperienza in materia di campagne sociali e rappresentanza degli interessi della collettività, stimolando un approccio strategico e promuovendo l’adozione di strumenti e pratiche utili ad allargare la rete degli attivisti e comunicare al meglio le proprie cause sociali. Questo perché, come ci ha insegnato il movimento Fridays for future (se ti sei perso la nostra diretta, eccola qui), poco conta quanto sappiamo di una causa se non riusciamo a suscitare empatia, immedesimazione e urgenza in chi ci ascolta.

Affianco a The Good Lobby in questo percorso ci siamo avvalsi anche della competenza e della lunga esperienza sul campo di Simona Biancu, fundraiser e fondatrice di EngagedIn, che ha aiutato i partecipanti definire missione e visione e delle proprie organizzazioni; un lavoro quanto mai necessario per poter descrivere con efficacia il proprio valore e poter approcciare un’attività seria di raccolta fondi.

Questa prima edizione dell’Enviro Community Workshop rappresenta un punto di partenza nella collaborazione con il marchio di abbigliamento outdoor americano e conferma ancora una volta la determinazione di The Good Lobby nel supportare attivamente le moltissime organizzazioni civiche oggi impegnate per una svolta ecologica, affinché la loro voce arrivi dove le politiche pubbliche vengono discusse e approvate, riavvicinando così cittadini e Terzo settore alle istituzioni e condividendo la responsabilità collettiva per un’emergenza ecologica che ci chiama ad attivarci ogni giorno di più tutti.

 

* Bcorp= aziende che si impegnano a rispettare determinati standard e operano in modo tale da ottimizzare il loro impatto positivo verso i loro dipendenti, le comunità nelle quali operano e l’ambiente