Dona

Campagna > in corso

Aziende, smettete di sostenere il regime di Putin!

EmailTwitterFacebookWhatsApp

Petizione di

Organizzazione non profit

In collaborazione con:

Progressive Shopper

Un modo efficace per porre fine alla guerra in Ucraina è smettere di commerciare con la Russia, disinvestire i beni russi e rifiutarsi di finanziare il regime di Putin. Alcune aziende lo stanno facendo ma purtroppo ce ne sono ancora molte, anche italiane, che sono rimaste immobili e in silenzio. E’ il momento di assumersi le proprie responsabilità e fare di tutto per difendere la popolazione ucraina dalla guerra e dal regime oppressivo di Putin. Firma per chiedere alle aziende di uscire dal mercato russo!

Da quando è iniziata l’invasione russa dell’Ucraina, un numero crescente di società ha smesso di operare in Russia. Eppure molte ancora stanno rimanendo in silenzio.

Fin dall’inizio del conflitto abbiamo tenuto traccia delle aziende che hanno compiuto atti concreti per cercare di bloccare la guerra, che vanno dalla condanna pubblica dell’invasione russa, all’aiuto ai rifugiati, alle donazioni, fino all’uscita dal mercato russo attraverso lo stop delle vendite e ai disinvestimenti. Investitori, clienti e cittadini meritano di sapere da che parte del conflitto russo-ucraino stanno le aziende e i marchi.

Diversi media, nazionali e internazionali, come Forbes, il Financial Times, La Stampa, Sky TG24 e Avvenire hanno dato spazio alla nostra iniziativa. Nicolas Kristof, giornalista del New York Times e vincitore di due premi Pulitzer ha rilanciato il nostro lavoro, twittando: “Mi chiedo perché le aziende stiano ancora sostenendo Putin finanziariamente?

Oltre a chiederci la stessa cosa, vogliamo andare oltre, grazie al supporto di tutte le persone che come noi pensano che non sia etico contribuire, anche indirettamente, al finanziamento di carri armati, missili che si stanno abbattendo sulla popolazione ucraina

Unisciti alla nostra richiesta e chiedi a Barilla, Ferragamo, Pirelli, Marlboro, Bayer e a tutte le aziende che ancora non hanno deciso di lasciare il mercato russo di farlo subito e stare dalla parte della popolazione ucraina!

FIRMA LA PETIZIONE
FIRMA LA PETIZIONE