2 Ottobre 2020

EmailTwitterFacebookWhatsApp

The Good Lobby fra le 10 delle migliori organizzazioni di attivisti al mondo

Secondo l'Indice di Altruist League "Influenzare il processo politico dovrebbe essere parte della strategia centrale di ogni movimento sociale"

di The Good Lobby

The Good Lobby è tra le migliori organizzazioni al mondo secondo l‘Indice stilato da Altruist League. Il centro di ricerca opera a livello internazionale mappando migliaia di gruppi di attivisti in sei continenti e selezionando quelli di maggior impatto allo scopo di indirizzare l’attività filantropica degli investitori che intendono supportare il cambiamento.

La nostra organizzazione è al terzo posto della top ten, dopo il gigante Black Lives Matter, di grande attualità sui temi dell’ingiustizia razziale, e il movimento LUCHA che opera da 10 anni per ottenere pace e democrazia in Congo.

“Quando gli investitori vengono da noi e chiedono: Quali organizzazioni dovrei supportare se non ho preferenze geografiche o di attualità?”, Rispondiamo: “queste!”. Si legge nell’introduzione all’Indice che utilizza  una metrica denominata “Velocità”. Si tratta di una formula relativamente complessa che si basa sull’acquisizione di dozzine di parametri per ciascuna organizzazione. Alcuni provengono dalla ricerca manuale degli analisti. Altri da un modello di apprendimento automatico e da vari strumenti di scansione dell’ambiente.

“La parola ‘lobbying’ è stata per lungo tempo considerata una parolaccia tra i movimenti progressisti”, si legge nella ricerca.  In qualche modo, il mondo dovrebbe migliorare solo con il potere delle nostre proteste e delle nostre voci. Ma non funziona in questo modo. […] The Good Lobby rende le cose più mirate ed esplicite: insegna alla società civile ad organizzarsi e fare pressione, comprendendo le istituzioni e il diritto europeo e utilizzando le leve del potere a proprio vantaggio. L’organizzazione con sede a Bruxelles e focalizzata sull’Italia ha ancora molta strada da fare: il suo stile di comunicazione può essere asciutto, le sue risorse limitate, ma è comunque un pioniere essenziale nel continente. Influenzare il processo politico dovrebbe essere parte della strategia centrale di ogni movimento sociale.”

Proprio nelle scorse settimane parlavamo dell’importanza di far cadere i pregiudizi sul concetto di lobbying e di quanto sia necessario guardare l’altra faccia della rappresentanza degli interessi, che opera per portare le cause più giuste – per i diritti, per l’ambiente, per il bene comune… – all’attenzione della politica.

Felici di questo riconoscimento del nostro lavoro, speriamo possa aiutarci anche a incrementare le risorse necessarie per perseguire e vincere le nostre battaglie.

Se anche tu vuoi contribuire a supportarci, puoi farlo qui. Ogni donazione, anche piccola, è indispensabile a finanziare le nostre campagne.