18 Febbraio 2020

EmailTwitterFacebookWhatsApp

Renzi e Bonafede: nemici sulla prescrizione, amici sul lobbying

L'ex Premier e il ministro della Giustizia concordano sulla necessità di introdurre una legge sul lobbying, chiesta anche da oltre 8.000 italiani

di The Good Lobby

“Hanno fatto la legge sul traffico di influenze ma non hanno messo la legge per regolare le lobby. Cosa significa questo? Che quella legge secondo me non sta né in cielo né in terra“ dichiara Matteo Renzi in una videointervista per IlTempo.tv.

“Siamo al lavoro per questo – gli fa eco Alfonso Bonafede dalla conferenza stampa di presentazione dell’Indice di Percezione della Corruzione di Transparency International – Una legge sulle lobby e sul conflitto di interessi rappresenterebbe un passo avanti per un ordinamento del quale possiamo essere orgogliosi nel mondo”.

Se da un lato l’ex Premier e il ministro della Giustizia sono ai ferri corti sul tema della prescrizione – tanto che il primo ha minacciato di togliere la fiducia al secondo se procederà con la riforma – dall’altro i due sembrano essere perfettamente allineati su una questione altrettanto delicata: l’introduzione di una legge che regolamenti l’attività dei portatori di interesse nel nostro Paese.

Ed era ora, visto che sono 40 anni che questa pratica avviene nelle stanze della nostra politica nella più totale anarchia, senza un codice che la renda trasparente e soprattutto accessibile a tutti i cittadini.

Bonafede e Renzi non soltanto sono d’accordo tra di loro, ma anche con gli oltre 8.000 italiani che hanno firmato la petizione per una legge sul lobbying. Recentemente, inoltre, si sono mossi in questo senso anche il ministero della Pubblica Amministrazione e degli Esteri .

Solo pochi giorni fa, infatti, la ministra della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone ha annunciato che a breve riattiverà il registro della trasparenza e l’agenda degli incontri con i lobbisti. Mentre il ministero degli Esteri ha risposto alle nostre sollecitazioni: la Rappresentanza permanente italiana presso l’UE ha introdotto gli stessi obblighi per gli incontri fra politici e lobbisti. Saremo così fra gli unici 5 Paesi dell’UE ad avere standard indispensabili per capire come vengono prese decisioni che condizionano la vita di tutti.

È tempo dunque di realizzare quello che tutti i governi del passato hanno sempre rimandato. Sempre che questo governo sopravviva alla crisi sulla prescrizione… Lo dicono anche i due litiganti Renzi e Bonafede!

Non hai ancora firmato? Fallo ora!

FIRMA LA PETIZIONE