25 Agosto 2020

EmailTwitterFacebookWhatsApp

Il nostro impatto: il caso Xylella

Per migliorare il mondo in cui viviamo, The Good Lobby promuove le collaborazioni non convenzionali tra società civile e professionisti pro bono

di The Good Lobby

Nel 2018 il governo italiano ha promulgato un decreto, denominato  “Xylella”, che consentiva l’uso di pesticidi molto pericolosi e fortemente regolamentati dalla legislazione dell’Ue per combattere l’omonima malattia degli ulivi, diffusa in Puglia.

Certamente un problema annoso, che ha causato circa 223 milioni di perdite in due anni per il settore olivicolo-oleario pugliese, ma che non poteva giustificare l’utilizzo di sostanze rischiose per la popolazione, per la tutela degli olivi stessi, del suolo, dell’acqua e delle fondamentali api

In quell’occasione The Good Lobby e l’associazione DIEM25 hanno usufruito della consulenza pro bono dell’avvocato Mario Pagano e dello Studio Legale Airò per inviare un reclamo formale alla Commissione europea.

La risposta della Commissione europea (DG SANTE) è stata immediata: il suo portavoce ha affermato pubblicamente che il governo italiano aveva violato il diritto europeo e ha chiesto di ritirare il provvedimento.

Proprio di recente l’Unione europea ha varato un nuovo regolamento che introduce importanti novità nell’attività di contrasto alla Xylella soprattutto sul tema dei reimpianti. Eliminando alcuni limiti, il provvedimento consentirà di preservare la straordinaria biodiversità olivicola del Salento, una delle più vaste di tutto il Mediterraneo. Un’altra importante novità riguarda l’analisi molecolare per l’individuazione delle piante infette che diventerà più efficace e meno soggetta al rischio di falsi positivi.

Un esempio concreto di quanto sia importante unire le forze per accorciare le distanze tra cittadini e politica e farci ascoltare dalle istituzioni.

Con la nostra attività di matchmaking, mettiamo in contatto persone e organizzazioni, impegnate a lottare per una causa in cui credono, con professionisti disposti ad offrire gratuitamente il proprio tempo e le proprie competenze al servizio di quella battaglia.

Siamo convinti, infatti, che per cambiare il mondo le nostre armi più potenti sono la creazione di reti, la condivisione delle competenze e le collaborazioni non convenzionali. Come diceva il filosofo tedesco Karl Jaspers, “solo insieme possiamo raggiungere ciò che ciascuno di noi cerca di raggiungere.

Hai bisogno di aiuto per portare avanti la tua causa o quella della tua associazione? Scrivici a info@thegoodlobby.it